Formazione professionale continua

Il 31 dicembre termina il primo triennio

Il 31 dicembre prossimo terminerà il triennio 2014-2016 della Formazione professionale continua. Subito dopo gli Ordini regionali faranno le opportune verifiche circa la situazione dei crediti maturati da ciascun iscritto per applicare quanto stabilito dal regolamento in caso di mancato adempimento dell’obbligo formativo.

L'offerta formativa programmata dal nostro Ordine regionale mette a disposizione da oggi fino al 31 dicembre prossimo 20 corsi per un totale di 92 crediti. Insieme ai corsi online, quindi, i colleghi che devono regolarizzare la propria situazione hanno ampia scelta.

Ricordiamo che la formazione, oltre a costituire una grande opportunità di aggiornamento e qualificazione professionale, è un obbligo deontologico per tutti gli iscritti. Le modalità di esercizio di tale dovere-diritto sono stabilite dal regolamento vigente dal 1 giugno 2016 (http://www.odg.it/files/2016.05.31_B.U.%20n.%2010.pdf).

Dalla piattaforma Sigef ognuno può verificare la propria situazione relativa ai crediti acquisiti e regolarsi di conseguenza, iscrivendosi e partecipando ai corsi, raggiungendo così l'obiettivo. Ricordiamo a tale proposito che tutti gli iscritti sono tenuti ad acquisire 60 crediti in ciascun triennio (con un minimo di 15 annuali) di cui almeno 20 derivanti da eventi deontologici. I CREDITI POSSONO ANCHE ESSERE INTERAMENTE CONSEGUITI SEGUENDO GLI EVENTI FORMATIVI ON-LINE.

Di seguito elenchiamo alcune questioni e informazioni, sulle quali chiediamo l’attenzione e l’impegno di tutti.


1. Per partecipare alle attività di formazione è OBBLIGATORIO iscriversi alla piattaforma Sigef (http://sigef-odg.lansystems.it).
2. Le condizioni per richiedere l’ESONERO sono chiaramente indicate nel regolamento e non esiste la fattispecie per “inattività” perché in tale caso scatterebbe, ovviamente, la cancellazione dall’Albo. Quindi ogni iscritto che ha meno di 30 anni di anzianità di iscrizione all’Albo ha l’obbligo formativo salvo non rientri nei casi specificati nel regolamento «a) maternità o congedo parentale; b) malattia grave, infortunio e altri casi di documentato impedimento derivante da accertate cause oggettive; c) assunzione di cariche elettive per le quali la vigente legislazione preveda la possibilità di usufruire di aspettativa dal lavoro per la durata del mandato e limitatamente ad esso».
3. Ove ci siano i presupposti la richiesta di esonero deve essere presentata ad inizio anno al Consiglio dell’Ordine di appartenenza (anche via mail). Per ottenere l’esonero dall’attività di formazione per pensionamento occorre presentare richiesta allegando copia del certificato di pensione e autocertificazione che attesti la non attività (collaborazioni saltuarie o continuative etc.). In mancanza di quest’ultima si dà per inteso che l’iscritto svolge attività ed è obbligato a frequentare corsi deontologici (almeno 20 crediti nel triennio).
4. Si ricorda che I NUOVI ISCRITTI HANNO L’OBBLIGO DI REGISTRARSI nella piattaforma Sigef e iniziare l’attività di formazione, dal gennaio dell’anno successivo a quello d’iscrizione all’Albo. Invitiamo questi colleghi a non farlo prima di tale data.
5. Sono ancora troppi i colleghi che si iscrivono ai corsi e poi non partecipano senza cancellarsi dalla piattaforma Sigef in tempo utile, occupando così dei posti e impedendo ad altri colleghi di partecipare. Per arginare tale inqualificabile modo di comportarsi sono stati inseriti nella piattaforma Sigef degli automatismi che alla terza assenza penalizzeranno l’iscritto nelle registrazioni successive.


ORDINE DEI GIORNALISTI
CONSIGLIO REGIONALE
DELL’UMBRIA


via del Macello, 55 – Perugia
Tel: 075/5008235
cell. 340/6883091 (solo urgenze)

E-mail: info@odgumbria.it
Pec: odgumbria@legalmail.it

ORARI DI APERTURA:

Nel rispetto delle norme anti Covid-19
si riceve solo su appuntamento.

Orari di segreteria:
mattina: dal Lunedì al Venerdì 9:30 - 13:00
continuato: Mercoledì 9:30 - 16:30

D.Lg.196/2003
e Regolamento 2016/679

Regolamento per il trattamento dei dati particolari e giudiziari